Applicazione del DPCM 18 del 17 marzo 2020 e del DPCM del 1° aprile 2020 – proroga disposizioni circa l’organizzazione del servizio

0
734

Al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Regione Puglia direzione-puglia@istruzione.it Al Dirigente dell’Ambito territoriale Provincia di Lecce usp.le@istruzione.it Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado scuole.le@istruzione.it Al Comune di Lecce protocollo@pec.comune.lecce.it Al Personale, alle Famiglie e agli Alunni
Al Sito, all’Albo, alla Bacheca del R.E. e al canale telegram “Liceo Palmieri”

OGGETTO: applicazione del DPCM 18 del 17 marzo 2020 e del DPCM del 1° aprile 2020 – proroga disposizioni circa l’organizzazione del servizio nell’Istituto sino al 13/04/2020, salvo ulteriori disposizioni da parte del Governo

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO il provvedimento di organizzazione del servizio emanato in data 18 marzo 2020 prot. 3038, con il quale sono state adottate le misure organizzative e di funzionamento del servizio di questa istituzione scolastica per il periodo emergenziale sulla scorta dei DPCM dei giorni 8, 9, 11 e 22 marzo 2020 – che prevedevano la sospensione delle lezioni fino al 3 aprile – e del D.L. n 18/2020 che prevede il lavoro agile come modalità ordinaria di prestazione del servizio nel periodo emergenziale;

VISTO il DPCM 1° aprile 2020 che proroga a far data dal 4 aprile fino al 13 aprile 2020 l’efficacia delle disposizioni dei DPCM dei giorni 8,9,11 e 22 aprile 2020;

 

DISPONE

per i motivi in premessa indicati, che si intendono integralmente richiamati,
la proroga dell’organizzazione predisposta fino al 3 aprile con proprio provvedimento prot. 3038 del 18 marzo 2020, a partire dal 4 aprile 2020 sino alla data di cessazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ad oggi stabilita al 13 aprile 2020.

Il presente provvedimento potrà essere rinnovato e/o integrato e/o rettificato, in funzione dell’evolversi dell’emergenza sanitaria da COVID-19 o per sopraggiunte indicazioni e disposizioni delle Autorità e degli Organi competenti.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Loredana di Cuonzo