I Risultati del XXIII Certamen Ennianum

0
1600

logoXXIIICE

Si è conclusa la XXIII edizione del Certamen Ennianum, la competizione che ha visto 30 ragazze e ragazzi misurarsi con la versione scelta dalla commissione tratta dal I libro delle Storie di Tito Livio, testo alla portata dei concorrenti ma impegnativo, che parla del superamento delle diffidenze reciproche e della confluenza di civiltà tra Romani e Sabini con l’elezione di Numa Pompilio, da cui partì la grandezza del popolo romano. 

Diviso in Maior e Minus, il primo aperto agli esterni, il secondo riservato alle alunne e alunni del Liceo “Palmieri”, il Certamen Ennianum edizione XXIII si è chiuso così:
Maior: 1^ classificata Arianna MAZZARELLA del Liceo Classico di Nardò, concorrente che ha accesso di diritto alle Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche 2016 e che ha vinto 400 euro messi in palio dal Liceo ” Palmieri”.
2° classificato Cosimo Pio PARABITA del Liceo “Moscati” di Grottaglie (TA), che ha vinto il premio in denaro di euro 250 messi in palio dal Liceo “Palmieri”.
Menzioni d’onore: Edoardo MANNI dell’IISS Casarano (LE) , Francesca SPAGNOLO del Liceo Classico “De Sanctis” – Manduria (TA), Costantina DORIA del Liceo Classico “De Sanctis” – Manduria (TA).

Minus: 1° classificato, per il secondo anno consecutivo, Andrea COFANO della III B. In premio libri offerti da Agorà e un assegno da euro 100.
2° classificata Elisa INGROSSO – II C. In premio libri e un buono da euro 50.

In apertura della giornata saluto del Presidente della Provincia Dott . Salvatore Gabellone, che ha sottolineato l’importanza della formazione per la costruzione della società del futuro. Il Presidente ha assistito alla conferenza del prof. Francesco d’Andria prima di lasciare per altri impegni istituzionali l’Aula Magna del “Palmieri”, dove ha poi relazionato la prof.ssa Katia Mannino.

Il Certamen edizione XXIII è stata realizzato in collaborazione con UNI Salento, l’AICC e con il Patrocinio del Comune, della Provincia, e della Regione.

Molto commovente il ringraziamento del vincitore, Andrea Cofano, che, a sorpresa, ha dedicato la vittoria ai suoi insegnanti, ad un compagno di liceo, amico e rivale in tante gare di latino, e alla bellezza del tempo trascorso insieme in crescita costante.

Dalla motivazione della attribuzione del I° premio (esterni):
“Il punto cruciale di un incontro di civiltà, dapprima contrapposte e poi concordi nell’intraprendere, coese, un cammino comune, segna l’input per un discorso articolato sulla solidarietà e collaborazione tra culture, di cui, sottolinea il candidato, avrebbero bisogno gli uomini del nostro tempo”