La Cultura tra gli anelli delle Olimpiadi I ragazzi del Liceo “G. Palmieri” di Lecce Terzi e Noni a livello nazionale

0
1957

“Tutto è iniziato quasi per gioco, lo scorso 12 novembre, un po’ come diversivo dalle ore di lezione, un po’ come una sfida”, raccontano i ragazzi. Nascevano tante  squadre, nel Liceo “G. Palmieri”, tra le 663 partecipanti da tutta Italia al Concorso “Olimpiadi della Cultura e del Talento”. Il Liceo “. Palmieri” in questa prima selezione brillava

per la qualifica di 14 squadre, vincendo il premio per il maggior numero di squadre qualificate alle Semifinali. Il secondo ostacolo da superare era costituito dalle semifinali, svoltesi il 27 Febbraio a Civitavecchia. Storia e geografia, inglese, logica, attualità e musica: queste le cinque prove affrontate da tutti i ragazzi, da questa selezione solo 4 squadre del Liceo entravano tra le prime 30 qualificate per le Finali.

In poco meno di due settimane le 4 squadre preparate al meglio per affrontare l’ultima gara, prevista il 12 e il13 marzo partivano per il Teatro Claudio nella cittadina di Tolfa (RM).

Ecco il grande giorno! Il primo dei due stabiliti per la finale era organizzato per l’esecuzione di tre delle quattro prove previste: la “Prova Parlateci di…”, poneva le squadre di fronte ad una commissione di 23 persone e consisteva nel relazionare su un’immagine, sorteggiata tra 100; la “Prova cinematografica” consisteva nell’identificare dieci titoli di film vincitori del Premio Oscar; la “Prova SMS” consisteva nel comporre un messaggio di 320 caratteri in un tempo di 15 minuti su una frase di Giovanni Falcone.

Il giorno seguente si è tenuta la “Prova Talento”, che verteva sull’esprimere il proprio talento artistico in una libera esibizione teatrale, valutata sulla base della multidisciplinarietà, dell’originalità e della creatività.

Le quattro squadre si sono avvicendate sul palco del Teatro proponendo l’opera mitologica di Ercole; la denuncia e il superamento sul divario nord sud con il ballo della pizzica; il senso dell’unità d’Italia e la denuncia sulla mafia

 

Si sono distinti la squadra degli A.C. DENTI (II F), qualificata terza e la squadra dei VIRUS (IV-V Brocca), qualificata nona, agli altri ragazzi delle squadre dei MAGHI DI OTSSS (II A) e delle SFINGI (III – I B) è stato consegnato il premio di partecipazione.

 

Al ritorno dalla bellissima esperienza i ragazzi sono stati accolti calorosamente dall’ intero Istituto, compagni e professori compresi.

Un doveroso ringraziamento dei ragazzi è rivolto alla carissima Preside prof.ssa Loredana Di Cuonzo, che ha permesso e sostenuto con entusiasmo la loro partecipazione, a tutti i professori del Liceo, agli accompagnatori la prof.ssa Elisabetta Branco, la prof.ssa Anna Nestola, il prof. Roberto Visconti, alle famiglie, al Comune di Lecce e a tutti coloro che hanno contribuito e sostenuto la partecipazione dei ragazzi a questa fantastica iniziativa.