Minori online, la formazione a un uso consapevole del digitale comincia a scuola

0
39

riportiamo un interessante articolo da AGENDADIGITALE

 

Minori online, la formazione a un uso consapevole del digitale comincia a scuola

Ragazzi spesso troppo soli davanti ai dispositivi digitali non sempre hanno la giusta conoscenza delle dinamiche dei social e del mondo del gaming e si espongono così a pericoli di diversa natura. Occorre intervenire partendo da scuola e famiglia, educando anche genitori e docenti a un uso accorto degli strumenti digitali

25 Giu 2021
Mauro Ozenda

consulente informatico

L’anno scolastico 2020-2021 è stato caratterizzato da un periodo di attività didattica svolta in presenza e buona parte svolto tramite la didattica a distanza. La buona notizia è che rispetto all’anno precedente la maggiore consapevolezza e preparazione da parte dei docenti ha consentito di gestire meglio l’attività formativa online.

Ciò nonostante, diversi sono stati i problemi emersi che evidenziano, in particolare, un utilizzo troppo superficiale e inconsapevole degli strumenti che il mondo digitale oggi ci mette a disposizione.

 

In aumento i casi di cyberbullismo con episodi all’ordine del giorno legati a derisioni e prese in giro nei confronti di prof e compagni a partire dal gruppo della classe di WhatsApp. In tal senso fondamentale il controllo genitoriale (ricordiamo che fino a 14 anni la legge prevede, nel caso di reati commessi da parte dei figli, la culpa in vigilando e in educando).

In questo articolo vorrei allora provare a dare risposta a quelli che sono i principali quesiti che mi sono stati posti durante i miei incontri formativi da ragazzi, docenti e genitori con l’obiettivo di fornire un valido aiuto a ciascuno.

Indice degli argomenti