PSO – problem solving per l’orientamento

Nell’ambito dell’attività curriculare  è possibile svolgere delle attività didattiche orientanti, attraverso le quali gli studenti vengono introdotti ai metodi di lavoro  scientifici,  in contesti non noti,  attraverso situazioni problematiche suscettibili di essere affrontate e risolte  in modi diversi.

Il problem solving per l’orientamento viene più spesso applicato in contasti di fisica applicata, con questo percorso  si è voluto sperimentare un argomento teorico come la relatività ristretta.

Agli studenti (III BROCCA), primo anno di corso di fsica, che hanno affrontato solo lo studio della cinematica e della relatività classica (composizione classica delle velocità) vengono proposti i fondamenti della relatività ristretta (relativita) e vengono solo accennati i possibili approcci alla risoluzione di problemi: trasformazioni di Lorentz, metodo dell’invarianza dell’intervallo (iperboli invarianti), approccio grafico-geometrico.   

Allegati