PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE

0
1479

L’aggiornamento professionale dei docenti è un importante elemento di qualità del servizio scolastico; esso è finalizzato a fornire ai docenti strumenti culturali e scientifici per sostenere la sperimentazione e l’innovazione didattiche.
Il Piano di formazione-aggiornamento docenti tiene conto dei seguenti criteri:
1 – Finalità e obiettivi
È intenzione del liceo Palmieri promuovere la qualità della scuola in termini anche di innovazione e cooperazione tra le diverse componenti, pertanto le attività formative devono migliorare la professionalità docente attraverso:
> l’aggiornamento del personale sulle trasformazioni della scuola e la normativa che interviene sul rapporto con la pubblica amministrazione
> l’approfondimento di ogni materia utile all’acquisizione di nuovi strumenti della professionalità docente
> l’approfondimento degli aspetti metodologici-didattici e cognitivi comuni alle diverse discipline, non disgiungendo gli aspetti relazionali da quelli di apprendimento
l’aggiornamento/miglioramento delle conoscenze teoriche e pratiche relative alla relazione con l’alunno, la classe, le famiglie, il territorio e i referenti istituzionali, con particolare riferimento a specifiche criticità e all’handicap.
Vengono accolte nel Piano attività di formazione relative:
– al nuovo quadro normativo della scuola
– agli strumenti della professionalità
– ad aspetti culturali e metodologico-didattici disciplinari, interdisciplinari, multidisciplinari
all’handicap e alle difficoltà di apprendimento
– a nuove problematiche educative legate alle trasformazioni socio-culturali
– alla rendicontazione sociale
2 – Criteri per l’autorizzazione alla partecipazione dei singoli docenti
Momenti formativi, corsi e seminari in orario non coincidente con le ore di attività didattica sono da privilegiare in quanto consentono la partecipazione di tutti i docenti.
In presenza di iniziative di formazione a numero chiuso e di più richieste di partecipazione si terrà conto dei seguenti criteri di priorità espressi nell’ordine:
-precedenza agli insegnanti della disciplina attinenti al corso quando questo sia specifico
-precedenza a chi garantisce continuità di lavoro all’interno di questa scuola
-precedenza a chi non ha fatto ore di aggiornamento nell’ultimo triennio
-precedenza a chi comporta meno onere per l’Amministrazione
-precedenza all’insegnante con meno anzianità di servizio

2.1 – Criteri di partecipazione ad iniziative al di fuori della pianificazione d’Istituto (fatta eccezione per tutte quelle iniziative formative promosse dal MIUR o da altri Enti accreditati)
-coerenza con finalità ed obiettivi del Piano
-nessun onere, in termini di esonero dalle lezioni e dalle attività collegiali, per la scuola.
-in caso di più richieste e/o di numero chiuso o ridotto valgono i criteri già espressi al punto precedente

3 – Iniziative comprese nel piano di formazione- aggiornamento
-promosse dall’amministrazione
-progettate dalla scuola
-progettate in rete con altre scuole
-realizzate da soggetti esterni e a cui la scuola aderisce
-autorizzate dall’amministrazione per le quali il collegio dei docenti riconosce la partecipazione individuale
-realizzate autonomamente dai docenti.

4 – Documentazione e valutazione
I docenti partecipanti ad iniziative a numero chiuso sono tenuti a presentare al collegio eventuali documentazioni e materiali prodotti e a dare conto delle innovazioni metodologiche introdotte nella didattica in conseguenza del processo formativo realizzato.
Per ogni iniziativa sarà valutata l’efficacia attraverso la somministrazione di questionari ai partecipanti.
Il presente piano può essere successivamente integrato con altre iniziative di cui al momento attuale il collegio non è a conoscenza.

Alla luce di quanto detto, per l’a.s. 2014/2015 sono previste le seguenti azioni di formazione del personale:
> Corsi di inglese finalizzati alla certificazione per la CLIL
> Formazione specifica del personale addetto al servizio di prevenzione e protezione ai sensi dell’Art. 37 del D. L.vo 9 aprile 2008, n. 81.
> Formazione sicurezza (Accordo Stato – Regioni 21/12/2011)
> Corso di primo soccorso
> Formazione sui DSA/BES.
> Formazione di base per avviare il processo di analisi e autovalutazione dell’Istituzione scolastica, per una prima misurazione ed analisi dei processi chiave della scuola (Direttiva MIUR n.11 del 18/09/2014)
> Attività di autoaggiornamento funzionali all’implementazione delle nuove Indicazioni Nazionali
> Attività di Aggiornamento disciplinare o metodologico, cui possono partecipare i singoli insegnanti, avvalendosi dei 5 giorni previsti dall’Art. 64 del CCNL
> Eventuali corsi dell’Amministrazione o proposti da Enti accreditati sulle nuove Indicazioni Nazionali.