Selezionato il testo della nostra alunna Maria Colelli al Concorso “Diventerò Poeta”

0
204

A Recanati, città natale del grande Leopardi, non poteva nascere un concorso migliore.

Alla sua prima edizione il concorso  “Diventerò poeta” è la manifestazione più recente di un progetto pluriennale della Fondazione BRACCO per accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, promuovendo percorsi innovativi di consolidamento tra il mondo accademico è quello del lavoro.

Tra i testi selezionati dalla giuria del concorso abbiamo piacere di segnalare la poesia scritta della nostra luna Maria Francesca Teresa Colelli, dal titolo “Di terra promesse e parole

Riportiamo l’interessante testo di Maria Francesca Teresa facendole i nostri più sinceri complimenti.

 

Di terra promesse e parole

Fratello, notturno nomade,
ha dondolato sul filo della dannata sorte,
superato le colonne d’Ercole senza che,
nessun Mosè gli aprisse la via,
ha contemplato la luce della terra promessa
con gli occhi cielo senza stelle
al tramonto di una veglia sofferta.

Fratello, notturno nomade,
adesso vive in un quartiere ridente
ma non ha dimenticato l’oscurità del silenzio,
non può ancora chiudere gli occhi se
la mente non porta con sé suoni.

Ha raccontato la nascita del sole nel suo ventre,
quando un libro ha disteso i suoi sensi,
mani tremanti che inalano parole
come onde che divorano scogli.

Fratello, notturno nomade,
ha raggiunto la sua terra promessa,
è un foglio bianco o una pagina ingiallita,
consumata nel tempo e dalla passione,
è una lezione di storia che gli rimembra la sua vita passata,
nei ricordi ancora gli fa da compagna.

Non ha più paura da quando ha incontrato la parola,
non cammina più con lo sguardo a terra chino,
da quando è scritto sulle sue ferite una frase in latino.