Vademecum Elezioni Organi Collegiali

0
1738

elezioni-300x300ELEZIONI PER IL RINNOVO DEGLI ORGANI COLLEGIALI

17 e 18 NOVEMBRE 2013

La procedura per le elezioni degli organi collegiali è regolata dalle seguenti disposizioni

 

  1. Il consiglio di Istituto  è costituito da 19 Membri, così suddivisi:

–       il Dirigente Scolastico (di diritto)

–       n. 8 rappresentanti del personale docente

–       n. 4 rappresentanti dei genitori degli alunni

–       n. 4 rappresentanti alunni

–       n. 2 rappresentanti del personale ATA

 

  1. Hanno diritto di elettorato attivo e passivo

–       Entrambe i genitori (o chi ne fa legalmente le veci) degli alunni iscritti

–       I Docenti di ruolo e gli incaricati annuali

–       Il personale ATA di ruolo e non di ruolo in servizio

 

  1. La commissione elettorale aggiorna gli elenchi degli elettori distinti per ciascuna componente (Docenti, Genitori, Alunni, Personale ATA), verifica la regolarità delle liste, e designa tra gli elettori i componenti dei seggi elettorali, che saranno nominati dal Dirigente Scolastico;
  1. Ciascuna componente Scolastica partecipa all’elezione dei propri rappresentanti nel Consiglio di Istituto, con la formazione e presentazione di una o più liste di candidati (Docenti, Genitori, Alunni, Personale ATA);
  1. Le liste dei candidati devono essere presentate alla Commissione elettorale, personalmente da uno dei firmatari e sottoscritte da un numero di elettori ragguagliato al rispettivo corpo elettorale di ciascuna componente;
  1. Le firme dei candidati devono essere autenticate dal Dirigente Scolastico e dal collaboratore all’uopo delegato;
  1. Ciascuna lista deve essere contraddistinta, oltre che da un numero romano riflettente l’ordine di presentazione alla Commissione elettorale, anche da un motto indicato dai presentatori in calce alla lista;
  1. Nessun candidato può essere incluso in più liste di una stessa componente  (Docenti, Genitori, Alunni, Personale ATA), per le elezioni dello stesso Consiglio di Istituto, né può presentarne alcuna;
  1. Le liste possono contenere fino al doppio del numero dei rappresentanti da eleggere per ciascuna componente;
  1. Le riunioni per la presentazione dei candidati e dei programmi potranno avvenire dal 31/10/2013 al 16/11/2013;
  1. Le richieste di eventuali riunioni devono essere presentate dagli interessati entro la data dell’8/11/2013;
  1.  Ai sensi dell’art. 37, comma 1 dell’O.M. n. 215 del 15/07/1991 ogni seggio sarà composto da un presidente e da due scrutatori (di cui uno funge da segretario;
  1. All’atto della votazione gli elettori sono tenuti a esibire un documento valido per il loro riconoscimento;
  1. Gli elettori prima di ricevere la scheda devono apporre la propria firma leggibile accanto al loro nome e cognome sull’elenco degli elettori del seggio;
  1. Il voto viene espresso personalmente da ciascun elettore mediante l’indicazione del numero romano della lista e l’eventuale espressione della preferenza

a)- il Personale ATA può indicare non più di n. 1 preferenza, espressa con un segno accanto al nominativo del candidato  prestampato nella scheda

b)- il Genitore può indicare non più di n. 2  preferenze, espresse con un segno accanto al nominativo del candidato o candidati prestampato nella scheda

c)- il Docente può indicare non più di n. 2  preferenze, espresse con un segno accanto al nominativo del candidato o candidati prestampato nella scheda

d) l’Alunno può indicare non più di n. 2  preferenze, espresse con un segno accanto al nominativo del candidato o candidati prestampato nella scheda;

 

  1. I docenti in servizio in più sedi scolastiche esercitano l’elettorato attivo e passivo per l’elezione degli organi collegiali di tutte le scuole in cui prestano servizio;
  1. I genitori di più alunni iscritti a classi diverse votano UNA sola volta;
  1. L’elettore che fa parte di più componenti (es. docente o A.T.A. e contemporaneamente genitore di un alunno) ha il diritto di esercitare l’elettorato attivo (con il voto) e passivo (con la candidatura) per tutte le componenti a cui partecipa;
  1. Nel caso in cui un candidato sia eletto in rappresentanza di più componenti nello stesso organo collegiale, deve optare per una delle rappresentanze;
  1. Le operazioni di scrutinio hanno inizio immediatamente dopo la chiusura delle votazioni e non possono essere interrotte fino al loro completamento. Alle operazioni predette partecipano, se nominati, i rappresentanti di lista appartenenti alla componente per la quale si svolge lo scrutinio;
  1. Le operazioni ai fini dell’attribuzione dei posti spettano al seggio n. 1. detto seggio sarà integrato al momento di tale  adempimento dai presidenti degli altri seggi. Ultimata la ripartizione dei posti tra le liste e individuati i candidati che, in base al numero delle preferenze hanno diritto a ricoprirli, il seggio n. 1 procede alla proclamazione degli eletti entro 48 ore dalla conclusione delle operazioni di voto;
  1. Il Dirigente Scolastico, dispone con decreto la nomina dei membri del Consiglio di Istituto per  il triennio 2013/2014  –  2014/2015  –  2015/2016 ;
  1. Per quanto non previsto dalle presenti disposizioni, si rimanda a quelle contenute nella O.M. 215/91

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(Prof.ssa Loredana DI CUONZO)