Potenziamento Matematico

referente di indirizzo: [email protected]

Abstract del Documento Generale di Programmazione del Dipartimento di Matematica e Fisica per l’a.s. 2020-2021 
con le Domande più frequenti espresse dalle Famiglie e le Risposte della Scuola

PRESENTAZIONE

Da ormai 8 anni il Liceo Classico “G. Palmieri” propone all’utenza una ricca offerta formativa nella quale il percorso denominato “POTENZIAMENTO MATEMATICO” emerge per riscontro di interesse nelle scelte delle famiglie che iscrivono i loro figli alla nostra scuola. Infatti dalla prima proposta dell’a.s. 2013/14 in cui, utilizzando la sola quota di autonomia, venne creato l’indirizzo in oggetto con un’ora in più di Matematica per ogni anno di studio, tutte le offerte successive (digitale, biomedico, quadriennale, ecc) hanno conservato l’aggiunta dell’ora in più di matematica accanto alle declinazioni specifiche per cui sono state realizzate.

Nei corsi che utilizzano il POTENZIAMENTO MATEMATICO siamo quindi passati dal Quadro Orario Ordinario previsto per il Liceo Classico ad un adattamento proprio della nostra scuola il LICEO PALMIERI.

 Il costante aumento di iscrizioni in tutti gli anni successivi continua a confortare la opportunità di tale scelta.

Al termine di ogni a.s. il Dipartimento di Matematica e Fisica analizza i risultati dell’attività didattica compiuti e nei primi giorni dell’a.s. successivo, curva modifica e adatta la Programmazione di Dipartimento alle indicazioni raccolte.


Seguono   le Domande più frequenti delle FAMIGLIE e le risposte della SCUOLA.


COSA SI ASPETTANO LE FAMIGLIE CHE ISCRIVONO I PROPRI FIGLI AL PALMIERI?

    1. una formazione seria e rigorosa a tutto tondo;
    2. una “garanzia” di successo nei test di ammissione all’università;
    3. gli strumenti necessari a percorrere la strada verso una professione.

 

COME ENTRA LA MATEMATICA NELLA RISPOSTA A TALE DOMANDA?

Viviamo in tempi di grandi cambiamenti legati alle scienze e alla loro traduzione in tecnologia.

E se nei decenni passati si incontravano ancora persone di successo in diversi campi professionali che vantavano le mete conquistate indipendentemente dalla formazione matematica subita,  oggigiorno non esiste genitore in cerca della migliore formazione per il proprio figliolo che non desideri e valuti con attenzione quanto una seria e completa formazione scientifica sia necessaria al fine poi di una serena scelta universitaria in cui mettere a frutto i personali talenti per ambire ad un lavoro desiderato.

CHI DECIDE I PROGRAMMI DI MATEMATICA NELLE VARIE SCUOLE?

Non esistono più i programmi, ma il Ministero ha emanato, in seguito alle varie riforme di riassetto dell’ordinamento scolastico,  le INDICAZIONI NAZIONALI per i LICEI[1]nel 2010 e in esso ha individuato dei punti di partenza in termini di conoscenze e competenze che ogni anno  il Dipartimento di Matematica e Fisica del Liceo riesamina, anche alla luce di nuove ed innovative esperienze, e migliora in un documento ufficiale della scuola come prassi di una formazione permanente del Dipartimento stesso e all’interno del Piano Di Miglioramento generale della scuola.

 

E LE COMPETENZE COSA SONO?

Competenza è in generale la capacità di usare le informazioni acquisite in situazioni di contesto, quindi non ripetere una regola, ma riuscire a trovare l’applicazione della regola  in un problema reale, una situazione di realtà come oggi vengono definite nella dizione scolastica.

D’altra parte il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione europea  hanno espresso con chiarezza quali DEVONO essere le COMPETENZE CHIAVE EUROPEE e al terzo posto, dopo la comunicazione in lingua madre e nelle lingue straniere,  ritiene fondamentale stimolare l’acquisizione di competenza matematica e competenze base in campo scientifico e tecnologico, seguito dalle competenze digitali.

 COME SI VALUTANO LE COMPETENZE?

Il sistema scolastico certifica le competenze in uscita dal percorso liceale in due modi:

    • con le misurazioni INVALSI del II e V anno,
    • con l’esame di stato.

L’Istituto Nazionale di VALutazione del Sistema dell’Istruzione restituisce dei livelli di competenza distinti in 5 fasce che forniscono un quadro dei profili in usciti dal sistema scolastico italiano che può confrontarsi con le altre realtà europee.  L’ esame di stato nella nuova formulazione ugualmente cerca di valutare non più le conoscenze, ma la coerenza dei risultati sintetizzati con un numero con il profilo in uscita dalla scuola secondaria. 

Tali risultati sono agganciati al cosiddetto portfolio di competenza dello studente che segue il fascicolo personale dello stesso.

COME IL PALMIERI COSTRUISCE TALI COMPETENZE?

Il Palmieri integra la formazione umanistica di cui è fiero baluardo da più di 150 anni, con un progetto di POTENZIAMENTO LOGICO-MATEMATICO che sfrutta la quota di autonomia per aggiungere un’ora di insegnamento/apprendimento al monte ore ordinario. In tal modo le competenze certificate da INVALSI sono incluse a pieno titolo nel PROFILO LICEALE in USCITA certificato dall’esame di stato.

COSA SI FA NEI CORSI CON IL POTENZIAMENTO MATEMATICO DI DIVERSO DAI CORSI ORDINARI?

Premesso che le INDICAZIONI NAZIONALI restano il riferimento normativo ineludibile, il Dipartimento di Matematica di un Liceo CLassico è chiamato non a sviluppare abilità operative spinte ma a costruire un quadro di riferimento culturale consono al profilo in uscita e funzionale allo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza.  Tale finalità educativa vale, nel Liceo PALMIERI, sia per i corsi ordinamentali che per quelli con il POTENZIAMENTO, ma i risultati degli apprendimenti misurati negli ultimi 7 anni dimostrano che nelle classi di potenziamento sono migliorati sia il voto finale medio degli alunni che i risultati delle prove invalsi.

Nel Documento Generale di Programmazione il Dipartimento ha declinato tutte le conoscenze, abilità e competenze proprie del progetto didattico-educativo, insieme alle griglie di valutazione ed agli indicatori tutti. Quello che effettivamente distingue i corsi ordinari da quelli con il potenziamento sono le ABILITÀ che si vuole promuovere.

[1]Decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n.89 – ALLEGATO C per il LICEO CLASSICO


Per approfondire abbiamo realizzato un confronto sinottico tra le abilità che il Dipartimento di Matematica intende promuovere nei corsi di ordinamento e quelli con il potenziamento

IV GINNASIO  – V GINNASIO  – I LICEOII LICEOIII LICEO.

N.B. L’ORA DI EDUCAZIONE CIVICA NON VA SOMMATA AL RESTO DELL’ORARIO PERCHÈ DI SETTIMANA IN SETTIMANA SOSTITUISCE UN’ORA DI ALTRA DISCIPLINA.